Bande di Bollinger opzioni binarie

Vediamo come applicare lo studio delle Bande di Bollinger al trading binario. Le opzioni binarie hanno rivoluzionato il modo di fare trading. Da settore altamente qualificato, ristretto alle società finanziarie ed alle borse, oggi chiunque grazie a questo strumento può diventare un trader. Le opzioni binarie sono degli strumenti costruiti su dei sottostanti o asset, che possono essere delle valute, materie prime, obbligazioni, azioni o titoli indifferentemente.

La loro peculiarità consiste nell’essere facili e semplici da capire e da usare, tanto che chiunque può farlo. Si tratta di fare delle previsioni, che nel caso più semplice sono di natura o positiva o negativa sul prezzo che il sottostante andrà ad assumere al termine dell’arco temporale predeterminato.

bande di bollinger opzioniEsistono vari tipi di opzioni binarie, da queste che sono le più semplici, a quelle più complicate come le One Touch a 30 o 60 secondi, dove in un arco temporale tanto breve, bisogna indicare se il sottostante andrà a toccare un valore ben preciso.

Per i principianti, è necessario comunque fare molta pratica, magari iniziando ad usare una versione demo con soldi virtuali, prima di poter effettuare veri investimenti con le opzioni binarie. Mentre, man mano che si sale di livello, sono presenti sulle piattaforme online vari strumenti in grado di aiutare nella scelta dell’investimento migliore. Ne esistono di molti tipi differenti, dai grafici alle tabelle, dalle analisi agli indicatori.  Oggi andremo a vedere come funziona uno degli strumenti più usati dai trader online, le bande di Bollinger.

LE BANDE DI BOLLINGER

Le Bande di Bollinger sono degli indicatori, che aiutano il trader a capire quali sono i migliori momenti per effettuare investimenti, in presenza di una forte volatilità. Si tratta di un grafico costituito da tre linee, con un arco temporale preso in considerazione di 20 giorni, una linea superiore, una inferiore e, quella più importante, la banda media centrale.

Quando le linee laterali si restringono verso la mediana, significa che si è in presenza di una minore volatilità, con la possibilità per il trader di posizionarsi con i propri ordini pendenti o sopra la distanza massima, o sotto quella minima.

Le Bande di Bollinger sono molto importanti per capire quando ci si trova in una situazione di eccesso di vendite, o di eccesso di acquisti, con la possibilità che si verifichi al più presto un’inversione di tendenza. Molto spesso, questo indicatore di oscillazione viene usato con un altro strumento, l’indicatore RSI, che è uno strumento che da solo non serve quasi a nulla, ma che diventa fondamentale se usato in coppia con un altro, come le Bande di Bollinger.

Insieme, questi due indicatori riescono a fornire delle indicazioni molto precise sulle oscillazioni di mercato, aiutando i trader soprattutto nelle operazioni con le opzioni binarie 24h, che possono fornire rendimenti dal 75 all’85%. Imparare ad usare questi strumenti fa la differenza tra i trader principianti e quelli più esperti, per potersi cimentare con le possibilità di guadagno più alte del mercato, che necessitano però di saper utilizzare questi tipi di strumenti, essendo operazioni velocissime e piuttosto complicate.