Strategia opzioni Adx

Sempre più persone si affacciano nel mondo del trading online, che grazie alle opzioni binarie sta diventando sempre più di facile accesso per tutti. Ormai è diventato facilissimo fare i trader, basta aprire un conto online su una delle tante piattaforme disponibili, ed iniziare a fare i propri investimenti. Certo, non è così facile come vogliono farla passare riuscire a guadagnare cifre consistenti, ma è possibile iniziare pian piano, acquisendo sempre più dimestichezza con il mezzo, e alzando gradualmente la posta degli investimenti.

Oltre che alle versioni demo delle piattaforme, ai manuali, alle guide, ai programmi per il trading automatico, bisogna comunque passare molto tempo a studiare i grafici dei dati storici e degli andamenti. In questo campo, può essere utile studiare delle strategie o applicare quelle già sviluppate dagli esperti del settore.

STRATEGIE OPZIONI BINARIE ADX

opzioni binarie strategieUna delle strategie per le opzioni binarie più usate dai trader di tutto il mondo, è ADX, Average Directional Index, cioè un indicatore grafico molto utile per cercare di capire gli andamenti degli asset o sottostanti. Sviluppato come indicatore degli andamenti delle materie prime, è stato poi applicato con successo anche a tutti gli altri settori del mercato azionario.

Con questo indicatore, è possibile sia studiare la forza di una determinata tendenza, sia se questa tendenza sarà più probabilmente positiva o negativa. Il grafico dell’ADX è composto da tre indicatori, con il primo dei quali, quello della forza di un andamento, è possibile capire se, per esempio si stia andando verso la formazione di un trend, o verso una fase di volatilità.

Questa linea grafica può assumere valori da uno a cento, ognuno dei quali sta ad indicare la probabilità del verificarsi di un determinato evento. Per esempio, se questa linea grafica assume valori molto bassi, sotto ai 30, è possibile che si stia avvicinando un periodo di forte volatilità del titolo, mentre, quando assume valori molto alti è probabile che si stia per verificare la formazione di un andamento lineare. Le altre due linee grafiche, servono per capire se l’andamento sarà probabilmente rialzista o ribassista, in base all’intenzione di acquisto o di vendita dell’asset. Tutte queste opzioni vanno studiate impostando l’ADX su un arco di tempo, che deve coincidere con il tipo di opzione binaria che si intende usare per il proprio investimento.

Normalmente, questo indicatore funziona molto bene con archi temporali medi, come le opzioni binarie a 30 minuti o a qualche ora. Se invece si intendono usare opzioni binarie a pochi secondi o minuti, è meglio incrociare i dati dell’ADX con quelli di altri indicatori, per avere un’analisi più precisa, essendo questi gli andamenti più difficili da prevedere sul mercato.

CONCLUSIONI

Per quanto si possano usare strumenti indispensabili come gli indicatori ed altri, è sempre buona regola fare dei piccoli investimenti rispetto al proprio budget, diversificando sempre il più possibile il proprio portafoglio, e non correndo mai più rischi del necessario. Il mercato è spesso imprevedibile, e se qualche volta può regalare grandi profitti, altre volte può capitare di perdere molto in poco tempo.